Durante il pre-ricovero il paziente riceverà tutte le informazioni necessarie sui trattamenti sanitari in modo che, una volta edotto su quanto è necessario conoscere, possa esprimere liberamente e consapevolmente il proprio consenso alle procedure diagnostiche e terapeutiche proposte dall’equipe di cura. In particolare al paziente verranno esplicitate le seguenti informazioni:
  • La situazione clinica obiettivamente riscontrata;
  • La descrizione dell’intervento medico ritenuto necessario e dei rischi derivanti dalla mancata effettuazione della prestazione
  • Le eventuali alternative diagnostiche e/o terapeutiche
  • Le tecniche e i materiali impiegati
  • I benefici attesi
  • I rischi presunti
  • Le eventuali complicanze
Il paziente dovrà ritenersi libero di richiedere tutti i chiarimenti ritenuti necessari al fine di scongiurare dubbi ed incertezze.

Inoltre se la tipologia di intervento prospettato prevede un consenso esplicito alla trasfusione di sangue o di emocomponenti e/o la somministrazione di emoderivati, il paziente riceverà tutte le informazioni necessarie legate alla procedura anche in termini di rischi, benefici ed eventuali complicanze.

Poiché l’attività sanitaria si articola in diverse fasi, ciascuna delle quali presenta rischi e benefici distinti, il consenso verrà acquisito dal sanitario preposto ad ogni singola fase.

News dal Gruppo

Disegno, materiali e tecnica chirurgica si svilupperanno a tal punto da offrirci una protesi d'anca anti-usura? «Una protesi potrà definirsi perfetta quando sarà in...

Autori: F.Biggi, M.Chiumenti, A.Ghezzi, A.Isimbaldi, Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia Policlinico di Monza
         ...

Innovazioni tecnologiche alla Pinna Pintor

Un grande passo avanti per la Diagnostica per immagini della Clinica Pinna Pintor di Torino che recentemente ha visto l’arrivo di una nuova...