Consenso informato

Durante il pre-ricovero il paziente riceverà tutte le informazioni necessarie sui trattamenti sanitari in modo che, una volta edotto su quanto è necessario conoscere, possa esprimere liberamente e consapevolmente il proprio consenso alle procedure diagnostiche e terapeutiche proposte dall’equipe di cura. In particolare al paziente verranno esplicitate le seguenti informazioni:
  • La situazione clinica obiettivamente riscontrata;
  • La descrizione dell’intervento medico ritenuto necessario e dei rischi derivanti dalla mancata effettuazione della prestazione
  • Le eventuali alternative diagnostiche e/o terapeutiche
  • Le tecniche e i materiali impiegati
  • I benefici attesi
  • I rischi presunti
  • Le eventuali complicanze
Il paziente dovrà ritenersi libero di richiedere tutti i chiarimenti ritenuti necessari al fine di scongiurare dubbi ed incertezze.

Inoltre se la tipologia di intervento prospettato prevede un consenso esplicito alla trasfusione di sangue o di emocomponenti e/o la somministrazione di emoderivati, il paziente riceverà tutte le informazioni necessarie legate alla procedura anche in termini di rischi, benefici ed eventuali complicanze.

Poiché l’attività sanitaria si articola in diverse fasi, ciascuna delle quali presenta rischi e benefici distinti, il consenso verrà acquisito dal sanitario preposto ad ogni singola fase.

News dal Gruppo

Ecco le piu’ recenti tecniche a confronto

La patologia emorroidaria affligge circa 4 italiani su 10, si manifesta in diverse forme, da lievi a gravi, ma in ogni caso è un...

Sclerosimultipla: il policlinico diventacentro di riferimento

Il Policlinico di Monza è stato recentemente inserito nell’elenco dei Centri di riferimento, della Regione...

Le novità del prof. Biggi e della sua équipe di Monza

Ogni anno, in Italia, vengono impiantate circa 80.000 artroprotesi d’anca e 60.000 di ginocchio, ad indicare...