terapia intensiva cardiochirurgica
Responsabile Anestesia e rianimazione:
Dott. Paolo Grosso

Terapia intensiva post operatoria cardiochirurgia:
Dott. Andrea Cuccio

L’ Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del Policlinico di Monza è composto da un’equipe di 16 qualificati specialisti, che collaborano attivamente e intensivamente con tutti i colleghi delle altre specialità, sia mediche che chirurgiche. Molte indagini cliniche e strumentali , sono possibili solo grazie all’intervento del medico anestesista.
L’anestesista si confronta, con la Medicina Generale e l’Oncologia per l’eventuale assistenza di tipo respiratorio, per la terapia infusionale, per i bisogni nutrizionali parenterali.

Collabora con l’Endoscopia e la Diagnostica per Immagini per facilitare l’esecuzione di indagini strumentali Gli anestesisti, per cultura e sensibilità, per primi hanno indagato il dolore come malattia, e non solo come sintomo. Il processo di diagnosi e cura del dolore è un percorso strumentale, clinico e farmacologico, oggi molto sofisticato e altamente professionale.
Il dolore, sintomo/malattia, è uno stato di assenza di benessere strettamente legato al vissuto del singolo paziente.

Il dolore non è una sofferenza oggettivabile, ma un’esperienza personale che nasce da stimoli nocicettivi e da componenti emotive, esperienziali, educazionali, culturali: l’anestesista si avvale, pertanto, anche della
collaborazione dello psicologo e opera in stretta collaborazione anche con i familiari.
Il recupero di uno stato di benessere, dove il dolore può essere controllato o assente, è aiuto inderogabile per l’auspicata guarigione.

News dal Gruppo

Ecco le piu’ recenti tecniche a confronto

La patologia emorroidaria affligge circa 4 italiani su 10, si manifesta in diverse forme, da lievi a gravi, ma in ogni caso è un...

Sclerosimultipla: il policlinico diventacentro di riferimento

Il Policlinico di Monza è stato recentemente inserito nell’elenco dei Centri di riferimento, della Regione...

Le novità del prof. Biggi e della sua équipe di Monza

Ogni anno, in Italia, vengono impiantate circa 80.000 artroprotesi d’anca e 60.000 di ginocchio, ad indicare...