Il Centro Studi Aritmie del Policlinico di Monza è predisposto a ricevere pazienti affetti principalmente dai seguenti disturbi:

  • Cardiopalmo di origine non accertata
  • Lipotimie o sincopi
  • Tachicardie documentate
  • Bradicardie documentate
  • Fibrillazione e flutter atriale (parossistici e permanenti)
  • Aritmie ipocinetiche e ipercinetiche di riscontro occasionale.

Nel nostro Centro il paziente aritmico viene inquadrato secondo un iter diagnostico che preveda la possibilità di eseguire:

  • Accurata raccolta anamnestica
  • ECG a riposo: può risultare diagnostico in presenza di bradicardia, blocchi seno-atriali, blocchi atrio-ventricolari, blocchi di branca, sindrome di Wolff-Parkinson-White, ecc.
  • ECG dinamico secondo Holter: utile per diagnosticare bradiaritmie, tachiaritmie o blocchi parossistici, anomalie del ritmo intermittenti, ecc.
  • ECG trans-telefonico: utilizza un apparecchio portatile di piccole dimensioni, che permette al paziente di registrare l’ECG in concomitanza dei sintomi e di trasmettere poi la registrazione al Centro per via telefonica, semplicemente appoggiando l’apparecchio al microfono del telefono; si dimostra particolarmente utile in presenza di sintomi molto sporadici, che difficilmente potrebbero essere registrati durante le 24 ore dell’Holter
  • Test ergometrico: eseguito in caso di sintomi scatenati dall’attività fisica o da stress emotivo;
  • Impianto di “loop recorder”
  • Studio elettrofisiologico
     

News dal Gruppo

Ecco le piu’ recenti tecniche a confronto

La patologia emorroidaria affligge circa 4 italiani su 10, si manifesta in diverse forme, da lievi a gravi, ma in ogni caso è un...

Sclerosimultipla: il policlinico diventacentro di riferimento

Il Policlinico di Monza è stato recentemente inserito nell’elenco dei Centri di riferimento, della Regione...

Le novità del prof. Biggi e della sua équipe di Monza

Ogni anno, in Italia, vengono impiantate circa 80.000 artroprotesi d’anca e 60.000 di ginocchio, ad indicare...